News

Abc per la creazione dell’identità aziendale

By 5 Aprile 2019 No Comments

Tra gli elementi fondamentali per il buon successo dell’identità aziendale di un marchio troviamo sicuramente la scelta dei colori.

Tra marchio colore esiste una relazione diretta. Scegliere la giusta scala cromatica può determinare in maniera decisiva la percezione del brand da parte della sua clientela.
I gusti personali sono sempre un cattivo fattore di scelta. Le valutazioni più opportune in merito di identità aziendale si basano su elementi chiave come:

  • la tipologia di prodotto o servizio venduti;
  • il target a cui ci si rivolge;
  • il segmento di mercato in cui si posiziona l’offerta;
  • la strategia di marketing della concorrenza.

Ecco alcuni esempi di identità aziendali di successo:

IL ROSSO E IL GIALLO

Il binomio di rosso e giallo di McDonald’s è stata una scelta ben definita: il mix di questi due colori stimola visivamente l’appetito.

Identità aziendale - Mcdonald's

IL MULTI-COLORE

Utilizzare più colori, come nel caso di Google e Microsoft per esempio, è una scelta consigliabile per le aziende che offrono una vasta tipologia di servizi.

Identità aziendale - Google

IL BLU

La scelta del blu è consigliabile per aziende che vogliono trasmettere sicurezza e fiducia, molto spesso indipendentemente dal settore di riferimento.
Che si tratti di finanza, prodotti per la cura della persona o aziende di servizi la caratteristica grafica dell’identità aziendale di queste attività è la volontà di comunicare affidabilità.

Identità aziendale
CuriositàInnovazione tecnologicaNewsProduttivitàWeb
29 Marzo 2019

La sicurezza informatica nella tua azienda

Leggiamo spesso di casi eclatanti riguardo a furti di dati e/o di imprenditori vittime di pirati informatici costretti a pagare un riscatto, ma pensiamo che non possa capitare a noi…
MarketingWeb
22 Marzo 2019

Social media marketing per azienda e imprese

Tutte le realtà imprenditoriali hanno bisogno di un buon piano di social media marketing per aziende? Ecco alcuni spunti per riflettere e rivalutare la “situazione social” della propria attività. 1…